REGOLAMENTO DELLA SEZIONE INFERMIERISTICA

 

La Sezione Infermieristica (S.I.) del Gruppo Italiano per il Trapianto di Midollo Osseo, Cellule Staminali Empoietiche e Terapia Cellulare (GITMO) si costituisce come organo ufficiale nel 1998, al fine di permettere agli infermieri coinvolti nel campo del Trapianto di cellule staminali ematopoietiche, di condividere la propria esperienza e promuovere studi cooperativi. La Sezione Infermieri si riconosce come organismo autonomo interno al GITMO e ne condivide gli scopi e le regole .

 

Art. I

SCOPI DEL GITMO S.I.

 

Gli scopi del GITMO S.I.,oltre a quelli descritti nell’Art. 3 dello Statuto GITMO.,sono lo sviluppo di tutti gli aspetti di pertinenza infermieristica legati al Trapianto Autologo ed Allogenico di cellule staminali ematopoietiche, includendo la ricerca, gli aspetti educazionali, la standardizzazione: al fine di migliorare l’assistenza al paziente trapiantato. La S.I. opera in collaborazione con gli altri professionisti operanti nel campo del trapianto,coerentemente con la multidisciplinarietà che caratterizza la Società.

 

Art. II

 I MEMBRI GITMO S.I.

 

Afferiscono alla Sezione Infermieri i programmi trapianto accreditati secondo i requisiti previsti dall'Art.10 della Società.

 

Art. III

 L’ASSEMBLEA

 

L’Assemblea della Sezione Infermieri è costituita dai delegati dei Programmi Trapianto GITMO S.I. Ogni singolo Programma Trapianto nomina un proprio delegato e ha diritto ad un solo voto. Il diritto di voto è attribuito al delegato, ma esso può essere da questi trasferito in sostituzione ad una persona di sua fiducia,solo per l’Assemblea dei delegati della Sezione Infermieri. Nell’ambito dell’Assemblea degli Associati il diritto di voto può essere espresso in conformità a quanto previsto dallo statuto dell’Associazione. I Programmi Trapianto impossibilitati a partecipare all’Assemblea non possono delegare rappresentanti di altri P.T.. Tutte le decisioni dell’Assemblea sono prese a maggioranza semplice. L’Assemblea ha i seguenti compiti:

1. Eleggere i Referenti della Sezione Infermieri.

2. Stabilire le linee generali di indirizzo scientifico.

3. Stabilire le linee generali di indirizzo politico.

4. Decidere su eventuali modifiche del presente regolamento.

5. Controllo e valutazione dell’attività del Responsabile S.I. e dei Referenti della Sezione Infermieri.

L’Assemblea è convocata dal Responsabile del GITMO S.I. annualmente per discutere l’attività dell’anno e allo scadere del mandato biennale dei Referenti della S.I: per il loro rinnovo. Qualora lo si ritenga necessario, l’Assemblea può autoconvocarsi in qualsiasi momento su iniziativa di almeno la metà dei suoi membri.

 

Art. IV

I DELEGATI INFERMIERI

 

I Delegati infermieri dei singoli Programmi Trapianto partecipano annualmente all’assemblea dei Delegati della Sezione Infermieri e all’Assemblea degli Associati; mantengono i rapporti fra il P.T. di appartenenza e il Responsabile e i Referenti della S.I.;informano e coinvolgono i colleghi relativamente alle attività del GITMO., promuovendole nell’ambito del loro P.T.; si fanno portavoce nei confronti del Responsabile e dei Referenti della S.I. di proposte e iniziative.

 

Art. V

 I REFERENTI DELLA SEZIONE INFERMIERI

 

I Referenti della Sezione Infermieri sono il principale organo gestionale del GITMO S.I., rimangono in carica per 2 (due) anni. Sono responsabili della valutazione, coordinamento, conduzione e pubblicazione degli studi GITMO S.I., deella diffusione delle comunicazioni e note informative nell’ambito del Gruppo, dell’aggiornamento dei risultati GITMO S.I., dei rapporti con il GITMO, dei rapporti esterni nazionali ed internazionali con altre organizzazioni ed in generale della linea politica e scientifica del Gruppo secondo quanto ispirato e recepito dall’Assemblea Generale. Il gruppo dei Referenti è composto dal Responsabile della Sezione Infermieri e dai referenti eletti dall’Assemblea Generale dei Delegati Infermieri in numero di 7 (sette). Le decisioni sono prese a maggioranza semplice. Possono candidarsi alla carica di Referente della S.I. infermieri che svolgono la loro attività presso un P.T. di cellule staminali emopoietiche e che siano Soci GITMO o Aderenti.

 

Art. VI

 IL RESPONSABILE DELLA SEZIONE INFERMIERI

 

Il Responsabile della S.I. è il primo responsabile del GITMO S.I. e la sua funzione di concerto con i Referenti della Sezione Infermieri, è applicare le indicazioni emerse dall’Assemblea Generale, stabilire e fare rispettare le linee guida, essere interlocutore per la politica istituzionale, essere referente per i Programmi Trapianto in ogni questione e conflitto dovesse sollevarsi nell’ambito del Gruppo, promuovere e coordinare l’attività scientifica. Il Responsabile uscente fa parte dei Referenti della Sezione Infermieri, come membro senza diritto di voto. Il Responsabile della S.I. è depositario della banca dati del GITMO S.I. Il Responsabile della S.I. è membro del Consiglio Direttivo del GITMO. Il Responsabile della S.I. è eletto secondo le modalità previste dallo Statuto dell’ Associazione in occasione del rinnovo del Consiglio Direttivo dell’Associazione. Può candidarsi a questa carica qualunque Infermiere Socio GITMO che sia delegato infermieristico del Programma Trapianto di appartenenza e che abbia maturato un’esperienza lavorativa di almeno tre anni in un’unità di trapianto di cellule staminali emopoietiche. Il Responsabile della S.I. rimane in carica per due anni e il suo mandato è rinnovabile una sola volta.

 

Art. VII

RIUNIONE ANNUALE GITMO

 

È il momento di massima espressione del gruppo infermieristico. Saranno presentati in tale sede sia i risultati finali che i progressi annuali di tutti i lavori multicentrici in atto. Per ogni incontro saranno previsti, oltre agli interventi sui temi proposti dai Referenti della Sezione Infermieri, uno spazio per i contributi dei singoli P.T. o relazioni ritenute particolarmente importanti per il miglioramento e lo sviluppo dell’assistenza infermieristica rivolta al paziente trapiantato. La partecipazione alla riunione annuale è aperta agli infermieri che svolgono la loro attività nell’ambito dei P.T. GITMO, con priorità ai P.T. che partecipano in maniera attiva alle attività della Sezione Infermieri

 

Art. VIII

COMMISSIONI

 

Le Commissioni sono gruppi di lavoro definiti dai Referenti della Sezione Infermieri che ne stabiliscono gli obiettivi e ne nominano i Responsabili.

Le Commissioni Permanenti sono:

La Commissione EBMT che ha l’obbiettivo di mantenere contatti tra il gruppo europeo e il GITMO attraverso:

1) Partecipazione alle riunioni del direttivo europeo in rappresentanza dell’Italia

2) Presentazione al Congresso annuale EBMT dei lavori nazionali GITMO attraverso poster o relazioni, qualora il centro promotore dello studio non sia interessato a parteciparvi

3) Relazione alla Riunione Annuale GITMO sui principali lavori del gruppo europeo

4) Coinvolgimento del GITMO in studi EBMT

La Commissione Infezioni ha l’obiettivo di seguire e approfondire tutte le tematiche relative alle infezioni di concerto con i Referenti della Sezione Infermieri e di relazionare annualmente in occasione della Riunione Annuale circa lo sviluppo di nuove evidenze e di metodiche innovative. Collabora inoltre con la Commissione Infezioni medica.

La Commissione Formazione, di concerto con i Referenti della Sezione Infermieri, programma le attività formative di pertinenza infermieristica e si integra con la Commissione Formazione medica per la programmazione di eventi congiunti. Rileva i bisogni formativi alla luce dell’evoluzione scientifica e dello sviluppo di nuove metodiche, al fine di indirizzare e stimolare l’aggiornamento all’interno dei centri GITMO e promuovere iniziative nell’ambito del GITMO.

 

Art. IX

PUBBLICAZIONE DEGLI STUDI GITMO S.I.

 

La pubblicazione di studi cooperativi avverrà secondo le regole stabilite dal GITMO, nelle “LINEE GUIDA PER GLI STUDI COOPERATIVI”. I lavori GITMO pubblicati o presentati a Convegni dovranno avere il Logo GITMO; nei lavori svolti in collaborazione con EBMT oltre al logo GITMO dovrà essere presente anche il Logo EBMT.

 

Il presente Regolamento vuole recepire le idee e le opinioni espresse dall’Assemblea dei delegati nelle riunioni annuali del GITMO nel corso degli ultimi anni.